Skip to content

Drappellone di luglio

27 giugno 12017

S’è fatto di nuovo quel periodo dell’anno che le pinte di sangue toscano hanno il sopravvento (figuriamoci poi quest’anno che la parte genovese vuole sprofondare e nascondersi dopo l’elezione del sindaco parafascista…)

Domenica non avrò nemmeno bisogno di trovare una scusa per scappare dall’ufficio a qualunque costo per seguire la diretta TV. Che poi in realtà la lascio in sottofondo mentre mi preparo la cena finché c’è la tiritera degli inviati che devono riuscire ogni anno a fare un documentario vagamente interessante dicendo sempre le stesse cose ma cercando di dire qualcosa di nuovo (bell’impresa…)

Poi si apre quel portone, escono i cavalli, e prende il comando il mio cervello rettile; resto inebetito a seguire le scene di un rito che in fondo neppure mi riguarda, manco tifo per una contrada o per l’altra… ok, c’è lontana la radice di quel paese, Frosini, col castello dei templari poco distante da Siena che evidentemente cela le lontane origini della mia famiglia, ma alla faccia del richiamo ancestrale sarebbe…

Spero si vorrà ammettere con me che stavolta la Madonna di Provenzano (simpatica opera dell’artista senese Laura Brocchi) ha un’aria un po’ più sbarazzina del solito… vagamente e bonariamente “da schiaffi” se posso permettermi  (e considerando le bestemmie che tiro di solito -anche lì devono essere i litri di sangue tosco a parlare- direi che posso)

Drappellone luglio 2017
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: