Skip to content

Nella Selva, il giorno dopo

17 agosto 12015

Contrada_della_Selva-StemmaC’era il fratello di una mia amica in piazza, l’ultima volta che han rimandato al giorno successivo la carriera del palio -in quel caso per una mossa eterna che si era protratta fino al buio del crepuscolo- e credo di ricordare che non la prese molto bene, anche perché ormai aveva il biglietto di ritorno da Siena proprio per l’indomani. E pensare che era riuscito ad accaparrarsi un posto con un’ottima (ma ahimé inutile) visuale.

Stavolta c’era poco da fare, al maltempo non si comanda. Non ho seguito troppo la storia, per cui non so se ieri si sia comunque svolta la manifestazione animalista contraria al Palio, maliziosamente relegata dalle autorità nelle periferie senesi.

Per carità, io capisco le motivazioni che possono muovere certi animalisti in buona fede. Ma non posso dimenticare che una delle principali madrine di queste proteste fu una delle pessime ministre di uno dei nostri peggiori governi repubblicani (con il Nano Ridens come primo ministro, ça va sans dire) quella tal Brambilla dai capelli rossi che a parte le belle gambe (mi pare di ricordare un tempo utilizzate in pubblicità dalla Omsa) non si sa bene per quali motivi avesse raggiunto la poltrona di un dicastero. Una rappresentante perfetta di quel movimento di “nazimalisti” che purtroppo sta prendendo sempre più piede, complici i social: gente livorosa per i quali gli esseri umani possono pure crepare, soprattutto se sono poveri cristi africani profughi o pescatori indiani, ma dio non voglia che si torca il pelo ad un cane, foss’anche rabbioso.

Per tacere il fatto che secondo me le bestie che nel Palio vengono strapazzate e rischiano la ghirba non sono i cavalli ma i fantini.

Va a sapere perché. quando ho visto il cencio di questo Palio, della fiorentina Elisabetta Rogai, mi pareva un pochino cupo. Saranno i colori non troppo vivaci.

E ora se lo tengono i contradaioli della Selva, unica a correre in pace senza rivali in un palio dove di rivali in piazza ce n’eran nove…

cencio elisabetta rogai ago 2015
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: