Skip to content

Heldhaftig, vastberaden, barmhartig

20 giugno 12014

wapen - amsterdam qÈ un mese dalla intensa colorazione marrone, questo giugno. E non sto a parlare dell’odore.

In pratica da fine maggio sono solo casa e lavoro, a volte fumandomi pure week-end e festività nazionali. Ci si diverte un sacco , insomma.

Ma almeno per il decollato San Giovanni, che a Zena ci siamo scelti come patrono, mi concedo un rapido giro in Nederlandia, principalmente per il Museo di Escher all’Aja, anche se la base sarà nella acquatica Amsterdam dove andai solo una volta oltre trent’anni addietro, quando le banconote dei fiorini erano buffe e sembravano disegnate come i soldi del Monopoli® (giudicate dall’esempio qua sotto)

10gulden

Valorosa, decisa, misericordiosa. La traduzione del motto di Amsterdam che ho messo per titolo. Credo che ogni parola corrisponda ad una delle croci bianche dello stemma.

Confido nella terza parola del motto, che abbia misericordia di me. Che non avendo trovato voli decenti in questi giorni mi son programmato una bella sgropponata notturna di treno come au temps de ma jeunesse folle. Partenza da Genova alle 8 di sera – cuccetta a Milano – Digione all’alba delle sei – Lille con pochi minuti di trasbordo – Amsterdam (finalmente!) domani al tocco. Spero in condizioni accettabili.

Che considerando che sarà la notte più breve dell’anno, mi sa che per me sarà lunghissima comunque 😀

Shijt(1), ho anche appena scoperto di aver scordato il caricabatteria per la fotodigitale. Forse stavolta eviterò di impestare il blog con le foto 😀


(1)E sì, il fatto che questa parola olandese somigli all’inglese shit non è un caso

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 23 giugno 12014 09:06

    Goede reis.
    in caso di crisi da astinenza segnalo una pizzeria in Waterlooplein dove 2-3 anni fa trovavi torta pasqualina, pesto e bandiera del Genoa in vetrina: venendo dal Blauwbrug e andando verso il Joods Historisch Museum rimaneva sul lato destro e si vedeva dalla strada, vetrina che fa angolo del palazzo

    • 25 giugno 12014 10:51

      peccato, ho letto tardi, ma Waterlooplein in questo paio di giorni veloce e un po’ incidentato da scioperi ferroviari francesi non era nelle rotte… non che avessi già nostalgia del pesto 😀 (i chioschetti di aringhe e anguille per ogni dove sono una benedizione) ma vedere il rossoblù in mezzo a tutto quell’arancione… 🙂 mi riprometto presto un ritorno ad Amsterdam più calmo e con più tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: