Skip to content

Da urlo

9 maggio 12014
tags: , ,

Vergognosamente, ho atteso l’ultimo minuto o quasi per andare a vedere la mostra di Munch appena conclusasi qui a Zena a Palazzo Ducale.

Non immensa, forse, ma considerando che l’audioguida era gratuita, e ben fatta, e che la mia vecchia città Superba sta forse finalmente imparando -ahimé moooolto lentamente- a diventare una città di accoglienza turistica, direi che non posso lamentarmi.

Considerato poi che, a quanto ho capito, le opere più note di Munch sono tutte ad Oslo da dove (non ho capito se per disposizioni testamentarie dell’Edvard stesso o per cattiveria legislativa norvegese) è praticamente impossibile spostarle, per cui ogni mostra deve accontentarsi di quel che trova in giro, dai privati e da altri musei; diciamo che allora c’era da leccarsi i baffi.

Quindi sapevo già che non ci poteva essere il famoso Urlo (a parte in una rivisitazione di Warhol nelle ultime stanze, piccola -tutto sommato gradevole- appendice inserita per rimpinguare la scarna esposizione), quantomeno in una versione “ufficiale”.

Perché al termine della visita, nel bookshop, mi attendeva una presenza che (lo confesso) per qualche minuto mi ha tentato…

DSC05345

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: