Skip to content

Il gabbiano

18 marzo 12014

g96

Vecchio brandello di quando non avevo ancora il telefonino (il millennio scorso?) e non pensavo neanche di prenderne uno, poi invece…

Lo ripubblico solo perché mi è tornato in mente per via di certi discorsi che’l tacere è bello cinguettati ieri su piccioni, papere e gabbiani


Il gabbiano mi guarda. A distanza di sicurezza, naturalmente. Se provassi a muovere un passo, comincerebbe a zompettare per allontanarsi da me. Se a quel punto accelerassi l’andatura, immagino si deciderebbe a usare le ali, abbandonando il gustoso montarozzo di spazzature presso il quale sono giunto ad importunarlo.

Tranquillo, non mi avvicino. So che ti parrà strano, ma la rumenta nella quale affondi con gusto il becco non mi interessa particolarmente. Fingiamo signorilmente di ignorarci a vicenda, vuoi?

Seduto su uno scoglio dove il vento non mi porta gli odori delle schifezze, mi volto a guardare il mare, fumando il mio mezzotoscano.

Suona un cellulare, non capisco dove. Mi giro. Il gabbiano rovista fra i brandelli indefinibili e tira fuori un telefonino che squilla, sporco di plastiche e bucce. Saltellando, si avvicina tenendo il cellulare nel becco.

«Digli che non ci sono, ti dispiace?»

Il gabbiano si alza in volo. Lo vedo sopra le onde mentre lascia cadere il telefono in mare. Torna indietro, e si posa di nuovo sui rifiuti. E mi fissa.

«Grazie»

Il gabbiano mi lancia un verso stridulo e si volta, tornando al suo rovistare.


Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: