Skip to content

Bibliovoyeur – Zia Dorothy

1 agosto 12013

00001717

Zia Dorothy

Luigi Ballerini

Giunti Junior,
collana GRU,
Brossura.

Treno intercity di prima serata, da Milano a Genova

Ragazza, 13 enne o giù di lì, capelli neri, profilo vagamente mediorientale, maglietta bianca con immagine (volutamente) sbiadita di Minnie, calzoncini corti di jeans, sandali aperti bianchi.

Legge agitandosi sul sedile, e il padre, nel sedile di fronte, cerca ogni tanto blandamente di dirle di stare calma, scusandasi col vicino di posto della lolita lettrice (indovinate chi era?) che si sta beccando le involontarie pedate di un’adolescenza inquieta. Poco male.
Il bersaglio delle pedate, bibliovizioso, sbircia le pagine del libro e si avvede che sono stampate in un carattere che farebbe apparire il tanto ingiustamente bistrattato Comic Sans come serio e scientifico. Una cosa simile a quella messa qui sotto, per capirsi.

dorothy
L’estensore di questo post ammette che una tale scelta di font, sia pure per un libro per ragazzi (comunque adolescenti, non esattamente bambini) lo ha lasciato non poco perplesso.

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: