Skip to content

Martim Moniz

30 agosto 12012

Ogni volta che visito Lisbona, prima o poi finisco per passare in praça Martim Moniz.

Intanto perché è centrale, vicina al Rossio, ed è da qui che parte il famoso tram eléctrico 28 il cui tragitto è consigliato come esperienza da fare in tutte le guide turistiche; con la conseguenza che gli abitanti dei bairros di Alfama, Graça e Mouraria che lo devono utilizzare abitualmente per spostarsi fra le strette viuzze affascinanti ma maledettamente ripide delle colinas lisboetas sono spesso non troppo cordiali con i turisti che occupano i pochi posti a sedere e affollano i piccoli e storici vagoni. Diciamo che gli sguardi non sono proprio carichi di affetto.

Vicina appunto a Mouraria, il quartiere che fu ed è “dei Mori”, sia ai tempi della conquista cristiana dopo il famoso assedio sia adesso con l’immigrazione dalle ex colonie do ultramar. Adesso magari oltre ai “mori” ci sono un po’ tutti, con varie provenienze e colori e varia umanità. Forse anche per questo Mouraria ha sempre brillato di una luce oscura, di quartiere malfamato, con tutto il fascino tenebroso delle zone malavitose; mica per altro si dice che proprio in queste vie sia nato il Fado.

E anche se adesso proprio nei dintorni delle fontane della praça l’inarrestabile edilizia lisboeta sta sostituendo vecchie case fatiscenti se non crollate con nuove palazzine, la fermata della linha Verde di Martim Moniz, insieme alle due successive Intendente e Anjos, viene segnalata (sempre sulle guide turistiche dette dianzi) come una zona “a rischio” dove fare attenzione al portafogli.

Ma a me questa piazza strana, con le sue fontane che gettano acqua direttamente dalle piastrelle 🙂 è sempre piaciuta.

Anche per le nuove (nuove si fa per dire, le han fatte approfittando dell’Expo nel 1998, ma che ci posso fare, io ricordo ancora quando la stazione si chiamava Socorro…) decorazioni della stazione del metro che mi fanno sempre sorridere.

Per spiegare la cosa, occorrono alcune premesse.

Intanto, tenere a mente questo segnale, presente su tutte le porte dei vagoni del metropolitano de Lisboa. Un classico del genere, il solito “attenzione alla chiusura delle porte”.

Parliamo poi un attimo di Martim Moniz. Cavaliere del re Alfonso I, primo re del Portogallo, partecipò all’assedio di Lisbona (allora nota col nome arabo di al-Isbuna o qualcosa di simile) dove morì eroicamente durante la presa del castello di San Giorgio (che in realtà sarebbe São Jorge, ma mi rendo conto che coi vocaboli lusitani ho già scassato i cabasisi).

Mentre, durante un assalto cristiano, gli assediati stavano chiudendo le porte del castello, Martim mise un piede in mezzo all’uscio per impedirne la chiusura. O meglio, più che il piede ci si infilò con tutto il corpo, beccandosi le mazzate degli arabi più vicini e una pioggia di frecce da quelli più lontani. Spirò, quindi, entrando per sempre nella leggenda e nella toponomastica, e permettendo ai portoghesi di entrare in massa per le porte ancora aperte ed occupare il castello.

La storia dell’assedio viene ricordata, sia nella piazza dove alcune figurine stilizzate in metallo affiancano gli zampilli d’acqua richiamando in qualche modo gli elmi e le lance portoghesi sugli spalti. Ma soprattutta nelle decorazioni della stazione metropolitana, dove sagome di marmo vagamente somiglianti agli omini Lego® rievocano i personaggi dell’assedio, dal re Alfonso ai vescovi, dai soldati portoghesi con i loro cavalli ai crociati che, di strada verso la Terrasanta (e passavano dal Portogallo per andare a Gerusalemme? mah…) con spirito veramente cristiano si fecero pagare fior di quattrini per assistere il re Alfonso nell’assedio.

Senza dimenticare, ovviamente, il protagonista della storia, rappresentato nell’atto eroico che lo ha reso immortale.

Ed è qui che in genere mi scappa un sorriso…

E vorrei vedere mi si desse torto 😀

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: