Skip to content

In nome del popolo italiano: il caso Tosti

6 luglio 12012

Giusto per segnalare che il giudice che non voleva tenere udienze con il crocifisso appeso alle pareti, e che per tale “colpa” era stato condananto per interruzione di pubblico servizio, è stato assolto in appello.

Alla faccia dei (oppure “in culo ai”, in certi casi una parte anatomica vale l’altra) credini ipocriti.

Anche se la “vittoria” ha un sapore amaro.


Annunci
One Comment leave one →
  1. 6 luglio 12012 01:16

    Meno male. Mi riesce sempre più difficile sopportare chi vuole impormi la propria fede.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: