Skip to content

Bibliovoyeur – Le regole dell’inganno

15 giugno 12012

Le regole dell’inganno

Christopher Reich

Superpocket,
tascabile.

Treno per Spezia, stazione di Genova Principe

Ragazza, 14-15, volto androgino ma carina, femminilità tradita dalle curve che abbondanti e decise rigonfiano la t-shirt porpora. Capelli neri corti, jeans, scarpe da ginnastica e fascia di spugna al polso (decisamente “vissuta”). Insomma, una di quelle ragazzine che vengono definite “maschiaccio” o come dicono negli statesTomboy”.

Appena si siede comincia la lettura, senza abbandonare lo zaino bianco e viola che tiene abbracciato, e ignorando totalmente la donna che è salita con lei (la mamma o la zia, presumibilmente) che cerca inutilmente di avviare una conversazione tranquilla e banale parlando del tempo che manca alla loro fermata e di altri argomenti innocui e di rito.


Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: