Skip to content

Lisboa e Tejo e tudo

13 giugno 12012

L’uomo è uscito dalla tabaccheria (ha messo il resto nella tasca dei pantaloni?)
Ah, lo riconosco: è Esteves senza metafisica.

(Il padrone della tabaccheria s’è affacciato all’entrata)
Come per un istinto divino Esteves s’è voltato e mi ha visto.
Mi ha fatto un gesto di saluto, gli ho gridato Ciao Esteves!, e l’universo
mi si è ricostruito senza ideale né speranza, e il padrone della tabaccheria ha sorriso.

Finale di Tabacaria di Álvaro de Campos alias Fernando Pessoa.Di tutto l’universo senza speranza del poema, meglio soffermarsi sul sorriso finale del tabaccaio, che oggi a Lisboa fan festa, anzi han già cominciato da un paio di giorni mi sa, e immagino le vie dell’Alfama stamattina siano ancora aromatizzate dalle braci di sardinhas assadas preparate ieri sera e nella notte per strada.

Auguri al buon vecchio Fernando, che tanto per non sottolinearne la lisbonesità era andato a nascere proprio nel giorno del patrono della sua città dalla pioggia obliqua.


Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: