Skip to content

Poyekhali!

12 aprile 12011

In questi giorni è in edicola il nuovo numero di Linus, dove Ralf König prosegue la saga dello schizofrenico Saulo di Tarso-Antityp: al termine di una delirante “lettera agli Idiozi” dove il grafomane san Paolo invita con le lacrime agli occhi i cristiani alla misericordia e nella riga successiva maledice con veemenza chi non crede, inalberando giustificazioni contorte e incomprensibili per legare con improbabile consequenzialità le due affermazioni, il serpente Lucifero, suo fido consigliere, lo sostiene dicendo “Non preoccuparti, non scrivi sciocchezze! Al contrario, è teologia raffinatissima! Nemmeno Gesù avrebbe capito cosa intendi!”

Leggendo questa battua il pensiero mi è corso al galoppo all’immagine della Papessa Giuseppa, che ogni domenica (ogni giorno, mi verrebbe a dire)  lancia i suoi inutili delirî spacciati, anch’essi, per “teologia raffinatissima” e abbondantemente pubblicizzati e rilanciati da tutti i media di questa povera e semprepiù bistrattata terra Vaticaliana.

Poteva tacere, la bavarese, di fronte alla frase di Gagarin che giunse dalla Vostok I in quel 12 aprile di cinquant’anni fa: “Non vedo nessun dio quassù…”? Magari potere poteva, ma figuriamoci se ha perso l’occasione: nel 2000, quando ancora era “semplicemente” cardinale e aspettava con pazienza nelle segrete stanze che Wojtyła tirasse il gambino per fargli le scarpe (rosse) disse “Ci ricordiamo ancora di quando Juri Gagarin, ritornando dal suo viaggio nello spazio – il primo della storia dell’umanità – affermò di non aver visto alcun dio. Anche per l’ateo meno sprovveduto era ovvio che una simile affermazione non poteva costituire un argomento convincente contro l’esistenza di Dio.” Tralascio il valore tendente a zero della frase, né migliore né peggiore di tante altre sparate da JR.

Che poi, a dircela tutta, pare proprio che non l’abbia mai detta, povero Juri, la famosa frase. O perlomeno non ne è rimasta alcuna documentazione ufficiale.
Solo in un’intervista successiva, con un giornalista statunitense, disse qualcosa come “Ho cercato e cercato, ma non ho visto Dio”
Di ben minore impatto, mi rendo conto.

Ma se persino Ratzinger mostra di credere alla vox populi meno documentata, chi sono io per mettermi contro, appunto, un tale raffinatissimo teologo?

In fondo, neanche nei romanzi di Sherlock Holmes si trova mai scritto “Elementare, Watson”

Per cui, in questo cinquantenario spaziale, lasciatemi ricordare l’impresa del sorridente (e sfortunato) eroe Gagarin con la “sua” frase più famosa 🙂

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: