Skip to content

Haiku di compleanno

18 febbraio 12011
tags: , ,


Martedì scorso, sulle rive del lago di Lugano, mentre mi recavo a visitare la prima di una serie di mostre nipponiche ospitate nel Canton Ticino, allo scoccare dei miei 51 ecco cosa mi si è parato davanti: un haiku che per farmi gli auguri di compleanno mi dava della lumaca, ma in modo gentile e affatto condivisibile.

Annunci
5 commenti leave one →
  1. Marcello Lafava permalink
    22 febbraio 12011 01:03

    Caro Sciltian,

    Come ci vedi tu, dal Canada, (non come ci vedono loro, i Canadesi, dal Canada) a noi ce ne frega una minchia. Sono cazzi e complessi tuoi.

    Raccontaci come vedono gli Americani, in Canada, come vedono gli Inglesi, i Francesi, i Tedeschi, i Giapponesi, i Cinesi etc etc.

    Come i Canadesi vedono gli Italiani basta guardare la tua faccia da pizzaiolo napoletano pelato in trasferta: vedono la tua faccia da terrone e hanno capito che sei l’Italiano Medio. E leccaculo. E mezzo frocio.

    Sei il nostro peggior prodotto di esportazione: frocio. leccaculo e anti-italiano di sinistra che vuole l’invasione di eserciti stranieri perche’ da solo non ce la fa a fare la rivoluzione.

    Leccaculo di merda: Scommetto che a Toronto appendi la canottiera ad asciugare al balcone, cosi sanno che ci abita un italiano medio e mezzo frocio.

  2. 22 febbraio 12011 09:38

    Interessante esemplare zoologico, quello quissopra. A parte gli insulti omofobi e deliranti che già la dicono lunga, il fatto che questo coprocefalo abbia inserito il suo commento nel blog sbagliato è una delle tante dimostrazioni che si hanno dai farneticanti destronzi che contrariamente a quanto si pensa il cervello non è un organo necessario per la vita di un organismo

    (lo Sciltian al quale il fallocipite si rivolge è AnellidiFumo, scrittore e professore italico al momento residente in Canada – uno “stomaco in fuga”, come ama autodefnirsi)

  3. 22 febbraio 12011 10:28

    ah almeno da te si è firmato il La Fava. quando si dice un nome, un destino…

  4. Marcello Lafava permalink
    22 febbraio 12011 03:58

    “…si è sempre fabbri del proprio destino. Si è sempre liberi di scegliere…”

    Bravo Sciltian Gastaldi! (AnellidiFum0)

    Da un eroe partigiano che fa la Resistenza all’estero in attesa che qualche governo straniero organizzi una campagna militare per liberare la Patria dal tiranno ci aspettavamo prese di posizione cosi coraggiose.

    Pero’ dovevi prendere la stessa posizione di fronte a quelle bigottone in menopausa della Sinistra Italiana femminista che si sono adunate il 13 Febbraio per promuovere un Italia piu’ democristiana e timorata di Dio e dei Buoni Costumi.

    Le “Mignotte” del Berluska, infatti, come tutte le donne del mondo occidentale, sono state liberissime di scegliere la “carriera” che preferivano e nessuno le ha obbligate a fare quello che, se volevano, erano liberissime di rifiutarsi di fare:
    “FABBRE DEL PROPRIO DESTINO!”, appunto.

    Come tu sei liberissimo di fartelo infilare nel culo da chi vuoi, purche’ lo faccia in modo consenziente e non al Colosseo quando passano i bambini in gita turistica.

    Quello che vale per i froci e i mezzi froci come te, vale anche per le “mignotte di Arcore”.

    Solo che voi della Sinistra della Minchia Italiana le “mignotte” del Berlusconi le considerate “troie”, mentre le mignotte e i mignotti qualunque li cosiderate individui “liberi” e “fabbri del loro destino”.

    La Polizia londinese non ha identificato nessun troll innamorato di te che ti clicca da tre anni e che tu, per evitare figure di merda, hai vigliaccamente deciso di bannare.

    Tu mi fai letteralmente schifo perche’ sei un frocio vigliacco anti-italano che sputtana all’estero il suo Paese perche’ non gli ha fatto trovare l’ammanigliamento giusto per fare il giornalista di sinistra da mamma RAI.

    Se eri furbo dovevi farti raccomandare da quel fascista di Fini che con la RAI aveva ammanigliamenti eccellenti.

    E invece reciti la parte dello stomaco in fuga. E ti spacci per docente universitario mentre sei un volgarissimo assistente che insegna 2 ore alla settimana la grammatica italiana a studenti adulti di corsi para-universitari organizzati per reinserire nella societa’ gente che si e’ persa per strada.
    E ti mantiene il papa’ che ti ha comperato il monolocale di Toronto perche’ con le borse di studio canadesi al massimo mangi e ti paghi i viaggi in Italia dove spendi 5 mesi all’anno in vacanza e a sbafo.

    E tu sei quello che ha intitolato un post:
    “Carfagna Bocchinara”, senza un grammo di evidenza e tonnellate di razzismo sessuale contro le donne che, LIBERE di SCEGLIERE, sono state fabbre ed artefici del loro destino.

    E le invasioni dal Nord Africa il tuo governo canadese le prenderebbe a cannonate, come fa il tuo grande amico Zapatero, quel progressista socialista omofilo con quattro milioni di disoccupati sulle palle.

    E se la Polizia Italiana non ti ha ancora notificato la diffamazione a mezzo stampa e’ perche’, con il coraggio del mezzo frocio vigliacco, hai fatto presto a cancellare dal tuo blog il post “Carfagna Bocchinara” che ti avrebbe incriminato.

    Non hai neanche il coraggio di rispondere di quello che scrivi.
    Sei un tipico “resistente” anti-berlusconiano.
    E pure mezzo-frocio.

  5. 22 febbraio 12011 04:05

    Ah, ma allora sei proprio scemo Marcello LaFava o come altro ti chiami…
    Mi spiace bloccarti, potevi essere divertente, ma il buon vecchio Sciltian mi ha detto che sei già stato diffidato come stalker, per cui… adieu!

    * sigh * già mi manca il suo eloquio forbito… 😦

    peccato, non sono ancora riuscito a capire se in “mezzofrocio” l’insulto secondo lui è la parte “frocio” o l’incompletezza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: