Skip to content

Premi Ig Nobel 2010

1 ottobre 12010

Si è svolta ieri la cerimonia di assegnazione dei premi Ig Nobel 2010, parodia (?) dei premi Nobel, che vengono assegnati ogni anno, a cura del comitato per le Ricerche Improbabili, per ricerche scientifiche (vere e documentate!) “di dubbia costruttività” come dice wikipedia.

Tradotti un po’ alla cinofallica dal sito ufficiale, ecco i premi del 2010, (ce n’è pure uno italiano!)

INGEGNERIA: Karina Acevedo-Whitehouse e Agnes Rocha-Gosselin (Zoological Society of London) e Diane Gendron (Instituto Politecnico Nacional, Baja California Sur, Mexico) per aver perfezionato un metodo di raccolta del muco delle balene (muco nasale, credo, che per le balene immagino sia nello sfiatatoio) usando un elicottero

MEDICINA: Simon Rietveld (University of Amsterdam) e Ilja van Beest (Tilburg University, sempre olandese) per aver scoperto che i sintomi dell’asma si possono curare con un giro sulle montagne russe

TRASPORTI: Toshiyuki Nakagaki, Atsushi Tero, Seiji Takagi, Tetsu Saigusa, Kentaro Ito, Kenji Yumiki, Ryo Kobayashi (Giapponesi, se non fosse chiaro) e Dan Bebber, Mark Fricker (questi invece sono britannici) per aver usato fango melmoso (“slime mold”, traducetelo meglio voi – vedere addenda, qui sotto) nel determinare i percorsi ottimali nei tracciati ferroviari
(per la cronaca: Toshiyuki Nakagaki, Ryo Kobayashi, Atsushi Tero avevano già vinto nel 2008 per aver usato il fango -sempre lo “slime mold”- nel risolvere alcuni giochi di pazienza ed indovinelli)

FISICA: Lianne Parkin, Sheila Williams, Patricia Priest (University of Otago, New Zealand) per aver dimostrato che in inverno è meno probabile scivolare sui marciapiedi ghiacciati se si indossano calzini SOPRA le scarpe

PACE: Richard Stephens, John Atkins, e Andrew Kingston (Keele University, Gran Bretagna) per aver verificato che mettersi a cristare e turpiloquiare riduce il dolore

SANITÀ : Manuel Barbeito, Charles Mathews e Larry Taylor (Industrial Health and Safety Office, Fort Detrick, Maryland, USA ) per aver determinato sperimentalmente che i microbi “si attaccano” agli scienziati barbuti

ECONOMIA: I quadri ed i dirigenti di Goldman Sachs, AIG, Lehman Brothers, Bear Stearns, Merrill Lynch, and Magnetar per la generazione e la promozione di nuovi metodi di investimento – metodi che elevano il beneficio finanziario e minimizzano il rischio finanziario per l’economia mondiale, o perlomeno per una parte di essa 😉

CHIMICA: Eric Adams (MIT) , Scott Socolofsky (Texas A&M University), Stephen Masutani (University of Hawaii), and BP [British Petroleum], per aver smentito l’idea che acqua e olio non possono mescolarsi 😉

GESTIONE AZIENDALE: Alessandro Pluchino, Andrea Rapisarda, e Cesare Garofalo (Università di Catania), per aver dimostrato matematicamente che le organizzazioni diventerebbero più efficienti se promuovessero la gente a caso (qui mi sa che c’è poco da ridere)

BIOLOGIA: Libiao Zhang, Min Tan, Guangjian Zhu, Jianping Ye, Tiyu Hong, Shanyi Zhou, e Shuyi Zhang (Cina), e Gareth Jones (University of Bristol, UK) per aver documentato la fellatio in alcune specie di pipistrelli (ricerca della quale mi ero già occupato nel blog…)

Addenda successiva: nella traduzione cinofallica del premio per i Trasporti, trascinato dalla viscosità dello slime, ho confuso mold con mud, e ho descritto come fanghiglia quella che in realtà è una schifezza fungiforme dall’aspetto mucoso. Resta sempre da chiedersi cosa ci trovino di così affascinante certi ricercatori giapponesi in queste robe…


Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: