Skip to content

Bis repetita

4 febbraio 12010

Tempo fa, avevo scritto un post a proposito di un centro commerciale Carrefour e di un loro comportamento non esattamente encomiabile. Anzi diciamo pure schifosamente razzista.

Riassumo: una madre, nel suo blog, raccontava di aver portato il figlio autistico ad un evento per bambini in un centro commerciale Carrefour dove era stata insultata, fra gli altri, da una delle addette del centro che una volta conosciuti i problemi del bimbo se ne era uscita con un “Ma se non è normale non lo deve portare in mezzo alla gente“. Per i dettagli rimando al post di molti mesi fa, dove fra i commenti c’è anche la patetica circolare spedita dalla Carrefour a tutti i blogghettari che avevano pubblicizzato la cosa.

Una volta è un caso, ma due volte?

La Carrefour ritorna a mostrarsi come fulgido esempio della nuova ventata di razzismo che attraversa la nostra bella penisola: come si legge sul blog di Alessandro Gilioli, nel sito della Carrefour considerano la presenza di nomadi  nei dintorni dei propri centri  commerciali come un fastidio da segnalare al servizio clienti.

Citando il finale di Gilioli:

In attesa che si possa segnalare alla Carrefour anche l’eventuale presenza nei dintorni dei loro punti vendita di neri ed ebrei, mi astengo dallo spaccargli le vetrine solo per indole nonviolenta, e mi limito a non metterci più piede per il resto dei miei giorni.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: