Skip to content

L’hortet del Forat

7 maggio 12009

forat2Nella mia breve vacanza catalana, girando nel mattino barcellonese del primo maggio (piovoso e deserto, il che spiega le tinte un po’ bigie delle foto) son finito in un quartiere visibilmente popolare, nel barrio chiamato Ribera.

Fra vecchi muri in attesa di essere abbattuti, impalcature di vario genere  e nuovi casermoni dormitorio, in mezzo a quello che altrimenti sarebbe un anonimo spiazzo cementato sorge un orto, con tanto di recinto e bacheca degli avvisi.

E dalla bacheca si legge, fra le gocce di pioggia, un indirizzo web. A quel punto uno si incuriosisce e cerca in rete. E trova il blog dell’orticello “autogestionat” ovverossia autogestito. Dove sono presentate anche le foto dei bambini che raccolgono le verdure “autoprodotte”.forat3

E curiosando ancora un po’, si trovano altre pagine che parlano del Forat, ovvero del rione dove sorge l’orticello. Una pagina in castigliano, ed una traduzione italiana. Dalla quale si legge la storia del Forat, “spazio progettato e gestito dagli abitanti del quartiere, ma tale gestione è considerata illegale perché si effettua in un terreno di proprietà del comune che non ha concesso alcuna delega ai cittadini.Tuttavia è da evidenziare che tale gestione “illegale” ha ammortizzato molti problemi che lo spazio in disuso presentava (delinquenza, sporcizia, etc.) ed al contempo ha permesso la nascita di un’area pubblica, un luogo di svago e di incontro per adulti e bambini, uno spazio verde in un quartiere privo di vegetazione, un’occupazione per coloro che non l’hanno, una vera e propria aula per il lavoro comunitario, un punto di riferimento per la progettazione partecipata degli spazi pubblici.

Rimando ai link per avere una rapida storia di una delle tante lotte urbane fra la burocrazia cittadina e un gruppo di volonterosi pronti a combattere con le unghie e con i denti per il proprio quartiere, anche quando si chiama “Forat de la vergonya” che credo voglia dire “buco della vergogna“.

forat1

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: