Skip to content

I watched the Watchmen (only for fans)

9 marzo 12009

watchmen-teaser-2_midWatchmen. Saranno vent’anni che fa parte del mio bagaglio culturale. 🙂 Cominciò con gli inserti (formato bonsai, accidenti a loro) sulla ormai defunta Corto Maltese, dove lessi anche (in formato un po’ più decente) Il ritorno del Cavaliere Oscuro. Chissà che fine gli ho fatto fare.

Poi, da bravo fan delle fumetterie, frequentatore assiduo di Lucca Comics e altre cosucce così, ogni tanto lo vedevo “risorgere” dalle sue ceneri, nelle varie edizioni cartonate e rilegate che riunivano finalmente tutta la storia. Una la regalai pure, ad una delle mie tante due di picche. Non ho mai saputo se abbia apprezzato, ma ne dubito. 🙄

watchmen_simpsonE negli anni continuavo a rileggerlo, magari ricominciando da capo per la centesima volta oppure compulsando alcuni brani dei quali mandavo ormai a memoria le battute, scoprendo nuovi particolari (mi rendo conto di aver compreso completamente la trama solo dopo la quarta o la quinta rilettura).

Poi, l’orgia dell’internet. Esegesi minuziose, articoli filosofici, e naturalmente gli annunci del film tratto dal fumetto. 😎

charles_schulz__s_watchmen_by_docshaner_1Io continuo testardamente a chiamarlo fumetto perché di questo si tratta, alla faccia di tutti gli snob col birignao che han tirato fuori graphic novel e altre simili copronomie, perché “fumetto” non fa fico, sembra roba per bambini. Bah. 😕

E per fortuna sono anche riuscito a restare a distanza di sicurezza dagli addicted che idolatrano Alan Moore a prescindere (dannazione, nelle sue foto da dark guru mi ha sempre dato l’impressione di essere affabile e simpatico come un eczema) e che comprano edizioni rilegate anche dei post-it di Moore, applicando con religioso zelo degno di miglior causa il fallace sillogismo Watchmen è un capolavoro – Moore ha scritto Watchmen – Tutto quello che scrive Moore è un capolavoro

mad_watchmenPer farla breve, aspettavo di vedere questo film da almeno un annetto, e venerdì mi sono concesso una visione pomeridiana da otaku alla “prima” genovese. Con pochissimi altri fanatici. L’ora pomeridiana e le quasi tre ore della proiezione frenavano l’interesse. (Difatti gli inservienti che sono entrati a pulire la sala alla fine dello spettacolo commentavano “E meno male che questa era una prima nazionale…“)

Mi è piaciuto? Mah. Certo non mi è dispiaciuto, sapevo già che per ovvi motivi la complicata e ricchissima trama dell’originale era stata giocoforza ridotta, altrimenti anziché tre ore la pellicola sarebbe dovuta durarne una decina. E ridotta lo è, eccome, quasi all’osso. E qualcosa è stato modificato, anche qui era inevitabile. Qua e là fanno (raramente) capolino quei particolari che riempiono le vignette della storia originale e che ne sono parte essenziale, ahimé dispersa.

La peggiore sensazione, come già avvenuto molte altre volte, è che verso la fine cominciassero a mancare i quattrini. Per cui si passa dai titoli di testa (splendidi, con i times che are a-changing di Bob Dylan come – piacevolmente non unica – azzeccata colonna sonora: confesso che avevo i lucciconi agli occhi come un bambino) e da una buona prima parte molto fedele nei dialoghi e spesso anche nelle inquadrature, ad un finale ahimé deludente, tirato via, con scenografie minime e storia ancor più limitata all’essenziale.

the_watchmen_fuillcastE anche gli attori, a me totalmente sconosciuti, non convincono del tutto: se sono (molto) azzeccati Rorschach e il Comico, per tacere della Silk Spectre in latex (qui forse più che la cinefilia parla l’endocrinologia :mrgreen:), sugli altri Watchmen, beh, ‘nzomma, sorvoliamo. C’è da dire che l’unico vero superuomo, l’azzurrino dottor Manhattan, nel passaggio dalla carta allo schermo guadagna un discreto pendaglio 😳 che giustifica i suoi successi con le donne.

Insomma, per chi come me conosce già (eccome!) la storia, aleggia la delusione per quel “che poteva essere”, pur apprezzando quel che c’è di buono. Mentre dubito fortemente che chi vada a vedere il film senza conoscere la trama riesca ad apprezzarlo (e soprattutto a capire la storia). Peccato.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: