Skip to content

Noi non siamo razzisti, vero?

15 giugno 12008

Quando c’era lui, i treni arrivavano in orario. Adesso che c’è quest’altro cavaliere, di arrivare in orario non c’è più speranza, ma come si legge qui ci pensa il personale ferroviario a farci fare delle splendide figure.

Riassumo la notizia: un capotreno, sulla linea Palermo-Milano, ha inveito pesantemente contro una cittadina ghanese (che per inciso aveva tutti i documenti perfettamente in regola), urlando simpatiche frasi come «Sporca negra», «Schifosi, tornate in Africa», «Berlusconi finalmente vi rimanderà tutti a casa» e giusto per mostrare l’italica ospitalità le ha gettato i bagagli sul marciapiede cercando di farla scendere, dalle parti di Bologna.

È stata aperta un’inchiesta interna delle ferrovie “in base a una segnalazione pervenuta da altro personale ferroviario in servizio sullo stesso treno”, supportata da testimonianze di altri viaggiatori che accusano il capotreno.

La cosa che oramai mi stupisce è che ci siano ancora persone per bene, o quantomeno non ancora del tutto regredite allo stato bestiale, come i testimoni e gli altri ferrovieri.

Annunci
One Comment leave one →
  1. 15 giugno 12008 11:47

    Un chiaro esempio di come intende la democrazia un elettore del cavaliere.
    Non stupiamoci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: